Pianticelle e coltivazione

Composta d’aronia

saperne di più

Sciroppo d’aronia e mele

saperne di più

Bruschette con aronia e scampi

saperne di più

Pasticcini all’aronia

saperne di più

Pandolce con banana e aronia

saperne di più

Pandolce all’aronia

saperne di più

Pianticelle

Seguendo il trend dell’alimentazione sana e funzionale, alcuni anni fa abbiamo introdotto per primi nel mercato croato una nuova ed interessante varietà vegetale, l’Aronia melanocarpa. Oggi siamo praticamente gli unici produttori di piante d’aronia su tutto il territorio della Repubblica di Croazia. L’offerta dell’azienda Rasadnik Milić comprende attualmente due cultivar standard d’aronia che rappresentano l’80% dell’assortimento delle piantagioni europee.

„Nero“

Si sviluppa in senso verticale più di ogni altra cultivar d’aronia, e come cespuglio o arbusto raggiunge i 2 m d’altezza ed i 2,5 m di larghezza. I suoi rami sono fitti ed espansi, mentre la crescita di piantine dalle radici e dagli stoloni è molto intensa. I suoi fiori sono di colore bianco- rosato, riuniti in corimbi (grappoli) di 10-20 fiorellini. I suoi frutti hanno un diametro di 12 mm, sono relativamente grandi, sferici ed hanno un colore che varia dal viola al blu-nerastro. Protetto da una buccia tonica e lucida, ogni frutto pesa circa 1,0 – 1,5 g. Il suo sapore è acidulo e dolciastro. Il succo ottenuto dalla spremitura dei frutti d’aronia è fresco, rosso scuro ed ha un aroma di mandorle amare, mentre la polpa del frutto è tonica.

„Viking“

Quella “Viking” è una cultura più recente, originaria della Finlandia, dalla resa quasi identica alla cultivar “Nero”. Ogni frutto pesa all’incirca 1,5 g e si trova alla sommità dei rami, causandone l’incurvamento, il che facilita la raccolta dei frutti maturi. Per ogni ulteriore informazione sulla coltivazione delle piante d’aronia, non abbiate timore e rivolgetevi a noi con fiducia.

Coltivazione

La coltivazione dell’aronia è molto semplice. Immune a malattie e parassiti, viene considerata a buon diritto un prodotto ecologico al 100%. Cresce su quasi tutti i tipi di terreno, tollera bene anche gli ambienti eccessivamente umidi, ma soffre gli ambienti aridi e la siccità.
Resistentissima al freddo (sino a – 30 °C), le gelate primaverili non rappresentano un problema poiché l’aronia fiorisce più tardi. Non necessitando di particolari cure che non sia la normale attenzione che va data ad ogni pianta (con la distruzione delle erbacce, l’innaffiatura regolare ed il rinnovamento dei suoi rami mediante potatura), ogni cespuglio è in grado di dare sino a 10 kg di frutti.

Istruzione per la messa a dimora delle piante d’aronia:

  1. Segnare il punto esatto della messa a dimora (che la distanza tra le piante nel filare sia di 1,5 – 2 m)
  2. Scavare una buca profonda 50 cm e di uguale diametro
  3. Ad 1/3 del terriccio risultante dallo scavo della buca occorre aggiungere 1/3 di letame ed 1/3 di torba. Premere bene il composto ottenuto attorno alla pianticella ed innaffiare abbondantemente.

Avvertenza: prima di mettere a dimora la piantina, rimuovere la pellicola protettiva di plastica che avvolge le radici della piantina confezionata. Per ogni ulteriore informazione sulla coltivazione delle piante d’aronia, rivolgetevi a noi con fiducia.